Istantanee dal Portogallo

Lisbona© Marco Covi

In Arper consideriamo il nostro lavoro sotto molti aspetti: riflettiamo su quali luoghi o elementi ci influenzano o ci ispirano e su come questa ispirazione si trasforma e si evolve in nuove idee.Ma pensiamo anche al risultato del nostro lavoro nello spazio – a come gli oggetti si fondono e si mescolano in un ambiente. Per questo è sempre un’esperienza stimolante vedere come i nostri prodotti si integrano nell’ambiente e diventano parte dei luoghi e delle vite con le quali interagiscono. Queste riflessioni ci hanno accompagnato nel recente viaggio in Portogallo e Spagna, durante il quale abbiamo realizzato un servizio fotografico per alcuni prodotti Arper. Abbiamo avuto il privilegio di trascorrere qualche giorno in alcuni luoghi speciali – luoghi al tempo stesso semplici ed eleganti, silenziosi ed espressivi, indiscutibilmente contemporanei ma ricchi di storia.

Realizzare un servizio fotografico è sempre un’attività complessa, che richiede sessioni di lavoro intense e continue scelte tecniche ed estetiche. Ma uno spazio può rivelarsi fonte d’ispirazione anche in mezzo al caos del processo creativo. Specialmente quando si tratta di una residenza privata.E’ stata un’esperienza intensa trascorrere un’intera giornata in una splendida casa: guardare la luce che cambia, sentire come ritmo e percezione dello spazio si trasformano, ascoltare come un luogo ci parla dei suoi proprietari, anche in loro assenza. E alla fine vedere il nostro lavoro che prende forma e si fonde con il contesto.

Arper Pix© Marco Covi

La casa di Lisbona, il cui progetto è stato curato dallo studio di Aires Mateus, è una residenza urbana del Seicento situata in una tranquilla stradina sulle colline di Lisbona, con un giardino che gode di una vista spettacolare sul fiume. All’edificio originale, che comprendeva la cucina, la sala da pranzo, il salotto e la biblioteca, i proprietari hanno aggiunto una nuova ala per ospitare le stanze da letto e i bagni.

Della costruzione seicentesca rimane il bellissimo pavimento in pietra, che si integra armoniosamente con il legno del nuovo pavimento. Siamo rimasti colpiti dalla delicatezza e dalla sensibilità di questi spazi, dalla loro capacità di rispettare il passato, conciliandolo con il presente. Un ambiente dove la storia fa da scenario alla vita quotidiana di una giovane famiglia con due figli piccoli. Immersi nella luce che filtra attraverso questi spazi densi di arte e cultura, gli arredi Arper sembrano a proprio agio, senza sforzo.

Coimbra© Marco Covi

Arper Dizzie & Duna© Marco Covi

A Coimbra siamo entrati nell’abitazione di due medici, con due figlie e una passione per l’arte e l’architettura. L’attenzione al dettaglio si avverte in ogni angolo della casa, dove ciascun elemento é stato realizzato con estrema cura. Il pavimento in legno, recuperato da un antico edificio, è stato riposizionato pezzo dopo pezzo nella nuova casa. Un lavoro di costruzione durato quattro anni e voluto dall’architetto Joao Mendes Ribeiro, amico dei proprietari, che in questo suo primo progetto residenziale ha investito molto tempo e passione. Un investimento che oggi si ritrova negli spazi sobri ed essenziali della casa.

Pontevedra© Marco Covi

Arper Saari, Catifa 80 & Dizzie© Marco Covi

In una piccola baia della Galizia, una regione nel Nord della Spagna al confine con il Portogallo, scopriamo la casa di Pontevedra, che sembra un piccolo villaggio di pescatori in miniatura. Nonostante la casa sia completamente diversa dagli edifici che la circondano, abbiamo l’impressione di una costruzione insolitamente armoniosa e naturale che, con il suo tetto di zinco, richiama lo stile degli edifici tipici della zona. È un progetto affascinante: tre generazioni della stessa famiglia abitano in piccole case singole dove condividono anche degli spazi comuni. Grazie a un ingegnoso sistema per separarli o unirli, ciascun ambiente della casa può trasformarsi in uno spazio individuale o combinarsi ad altri spazi per creare delle aree collettive.

Ad accoglierci incontriamo la proprietaria, che, con il suo stile raffinato, ci trasmette tutto il suo amore per la cultura e la bellezza. L’architetto, Alfonso Penela, con questo progetto, che include la casa, il ristorante e il piccolo hotel gestito dai proprietari, ha vinto il Premio de Arquitectura Juana de Vega.Ripartiamo carichi di energia e arricchiti da nuove esperienze, negli occhi le indimenticabili immagini dei prodotti Arper in spazi residenziali così diversi tra loro, ci portiamo a casa l’atmosfera serena e rilassata, la sensazione di pace, la percezione di un tempo lento, dilatato che abbiamo respirato nei luoghi e con le persone incontrate lungo il viaggio.

Nei posti dove siamo stati abbiamo colto una passione per i dettagli eseguiti con paziente cura e minuziosità – non fredda perfezione ma pacata ricerca dell’essenziale, intima, semplice e accogliente. La stessa che cerchiamo di estendere ai nostri prodotti.

A cura di Jeannette Altherr

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile nel nostro sito Web utilizziamo cookie, anche di terza parte. Continuando la navigazione dichiari di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini d’uso espressi. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze consulta la nostra Informativa Privacy