Arper per Icon Minds

© Sara Bahadori

Arper lancia nel 2018 una nuova collaborazione con la celebre rivista inglese di design e architettura magazine Icon: Icon Minds.

Icon Minds è una serie di tavole rotonde, ospitate presso lo showroom di Londra nel corso dell'anno, con rappresentanti del mondo del design su temi legati alle nuove sfide del futuro.

Il primo appuntamento ha visto il caporedattore della rivista in conversazione con Rohan Silva, fondatore dell’innovativo spazio e concetto di co-working Second Home, Permilla Ohrsted, direttrice dello studio di architettura Permilla Ohrsted Studio, e il giornalista Tim Abrahams. Si è discusso di futuro degli ambienti e delle modalità di lavoro ed esaminato come la creatività resta l’unico vantaggio competitivo sulla robotizzazione.

Ascolta Rohan Silva parlare dei cambiamenti negli spazi di lavoro:

 

La seconda tavola rotonda ha affrontato il tema delle case intelligenti e il nostro rapporto con una casa sempre piu connessa. Il nuovo caporedattore di Icon Priya Khanchandani ne ha discusso con Takehiro ikeda, Direttore Creativo presso Panasonic, e la designer Alexandra Dechamps-Sonsino.

© Carl Russ-Mohl

Ascolta Alex Deschamps-Sonsino, autrice del libro ‘Smarter Homes: How technology has changed your home life’:

 

Il terzo appuntamento ha approfondito l’argomento del futuro delle città, in cui trend come densificazione urbana e crisi abitative si intrecciano con la necessità di creare o reinventare aree urbane che mantengano un carattere sociale e comunitario.

 

© Carl Russ-Mohl

Il caporedattore di Icon Priya Khandanchani ha discusso questo tema insieme a Jamie Fobert, fondatore e direttore dell’omonimo studio di architettura, finalista del premio Stirling per il progetto Tate St Ives, Mariana Pestana, co-fondatrice di The Decorators, un collettivo che sviluppa progetti curatoriali e di ricerca tramite interventi negli spazi pubblici, e Paul Dobraszczyk, ricercatore e autore di Future Cities.

Ascolta Jamie Fobert discutere il ruolo dell’architetto nell’evoluzione delle città:

 

Arper è un’azienda che guarda al futuro e come tale è interessata a capire come design e tecnologie hanno un impatto sulle nostre vite.

 

© Sara Bahadori

In qualità di azienda che opera a livello internazionale e in un mondo in costante trasformazione, Arper resta aperta a ispirazioni proveniente dalle industrie creative; per anticipare bisogni e contribuire cosi ad un futuro migliore in cui la creatività possa giocare un ruolo cruciale e trasformativo.


Segui #Arper4IconMinds

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile nel nostro sito Web utilizziamo cookie, anche di terza parte. Continuando la navigazione dichiari di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini d’uso espressi. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze consulta la nostra Informativa Privacy