Gioco: Ichiro Iwasaki

 

Ichiro Iwasaki
Industrial designer

Dopo i primi lavori per il Sony Design Center e un breve periodo a Milano, Ichiro Iwasaki ha fondato il suo studio a Tokyo, nel 1995. Il suo lavoro è caratterizzato da forme lisce e placide e da una sensibilità giocosa che caratterizza un'ampia gamma di prodotti – dall'arredamento all'elettronica. Oltre al suo lavoro con lo studio, Iwasaki è docente alla Tokyo University of the Arts e alla Tama Art University.

© Iwasaki Design Studio

Presentazione

Sono nato a Tokyo e ho iniziato la mia carriera come designer in SONY. Sono tuttora residente a Tokyo, e collaboro con clienti sia giapponesi che esteri, per ogni genere di prodotto, inclusi dispositivi elettronici come fotocamere digitali e telefoni cellulari, ma anche orologi, articoli per la casa, lampade e mobili.


Su gioco e anti-gioco

Dalla mia esperienza, i dispositivi elettronici di precisione pieni di restrizioni ingegneristiche non lasciano molto spazio al gioco. Ma sono proprio quelle restrizioni – e la conoscenza che ne deriva – a rivelarsi un’opportunità per capire meglio la natura del gioco. Il gioco è un'esplorazione dei limiti piuttosto che un soggetto, uno scopo, o un metodo.

© Maria Fallada

Sul coltivare la giocosità

La storia del design è stata creata e guidata dalla curiosità e dalla visione dei designer. Non vedo la giocosità come decorazione, ma come un elemento essenziale per creare simpatia e originalità.

© Maria Fallada

Sul nuovo sistema modulare progettato per Arper

Era mia intenzione creare spazi differenti attraverso la progettazione di un nuovo sistema modulare. Lo spazio pubblico, oggi, è diventato più eterogeneo, per la coesistenza di elementi diversi: immobilità e movimento, attività e riposo, vita lavorativa e vita privata, facilità e serietà. Piccole società urbane abitate da vari generi di persone.

Da molto tempo ho la sensazione che il divano stereotipato, fatto per il relax, non riesca più a dare una risposta a questa varietà di stili di vita contemporanei. Il mio nuovo arredo emancipa il divano da definizioni e contesti vecchio stile: la sua modularità è stata progettata per entrare in sintonia con una situazione caotica, con persone e stili di vita contemporanei. Un sistema modulare ti permette di sederti, alzarti, sdraiarti, chattare, leggere, scrivere, guardare, mangiare, aspettare, pensare, lavorare, riposare, eccetera.

Leggi le interviste sul tema Gioco

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile nel nostro sito Web utilizziamo cookie, anche di terza parte. Continuando la navigazione dichiari di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini d’uso espressi. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze consulta la nostra Informativa Privacy